Bertha Benz

Bertha Benz

“Vado a Pforzheim a trovare mia madre” fu questo il messaggio che sorprese l’inventore Karl Benz la mattina del 5 agosto 1888. Sua moglie Bertha aveva preso l’automobile che lui stesso aveva inventato e costruito due anni prima ed era partita per il primo lungo viaggio in automobile della storia: circa 200 chilometri, da Mannheim a Pforzheim, andata e ritorno.

Se al marito dunque va riconosciuta la genialità dell’invenzione che avrebbe caratterizzato tutto il Novecento, alla moglie va il nostro plauso per la visione, il coraggio e l’audacia, capaci di rivoluzionare il mondo.

Fino a quel momento, infatti, l’automobile di suo marito aveva destato grande curiosità ma nulla di più (roba da nerd con le mani sporche d’olio), invece, dopo che la signora Benz dimostrò che l’automobile poteva affrontare anche lunghi tragitti la storia cambiò per sempre.

Morale: Donna al volante, innovazione all’istante. Segnatevelo.

Related Post